Il linguaggio dei fiori è davvero affascinante. Ad ognuno di essi corrisponde un preciso messaggio da poter inviare alle proprie persone care. Ma i fiori non sono solo questo; da sempre suscitano meraviglia negli occhi di chi li guarda ed appaiono come piccoli miracoli disseminati per i campi. Può sembrare banale ma un fiore è in grado, nelle persone più sensibili, di suscitare un’immensa felicità. Ogni anno, dopo gelidi inverni, la primavera ritorna in tutto il suo splendore donando spettacoli magnifici e alla portata di tutti. Ricco o povero, giovane o vecchio, ognuno può godere di questa meraviglia e cominciare a riflettere come non aveva mai fatto prima. Il bello dei fiori è proprio questo: pur essendo piccole creature hanno molto da insegnarci. La loro vita è breve eppure la sfruttano appieno senza indugi, seguendo unicamente la loro natura. Ogni anno tornano, affrontando avversità solo per la gioia di essere vivi e di poter rallegrare chi li guarda. Non hanno passato e futuro eppure vivono le loro poche giornate in maniera nobile. Ogni fiore può essere un maestro di vita se lo si osserva attentamente, alcuni riescono addirittura a crescere alle pendici dei vulcani o in mezzo all’asfalto dimostrando che le avversità si possono superare con la sola forza di volontà.

Una delle cose più affascinanti dei fiori è il loro splendido riserbo.
(Henry David Thoreau)

Per un fiore appassito nel libro dei ricordi rugiada è una lacrima di dolore.
(Ambrogio Bazzero)

Tu sei un fiore, non lasciare che ti calpestino più.
(Melissa Panarello)

Si deve essere ancora vicini ai fiori, alle erbe e alle farfalle come i bambini, che non sono molto più alti di loro. Noi adulti invece siamo cresciuti molto più alti di loro e ci dobbiamo chinare fino ad essi; voglio dire che le erbe ci odiano, quando dichiariamo il nostro amore per esse. – Chi vuoi prendere parte a ogni cosa buona, in certe ore deve anche saper essere piccolo.
(Friedrich Nietzsche)

Posso non guardare i fiori, ma non quando nessuno li guarda.
(Antonio Porchia)

Il fascino di un fiore sta nelle sue contraddizioni − così delicato nella forma così forte nel profumo, così piccolo nelle dimensioni così grande nella bellezza, così breve nella vita così lungo il suo effetto.
(Terri Guillemets)

Balliamo sotto il sole, indossando fiori selvatici nei nostri capelli.
(Susan Polis Shutz)

Come una melodia blu
su le rive dei colli ancora
tremava una viola.
(Luciano Sinisgalli)

Dove è il tempo in cui cercavo dei fiori selvaggi sul tuo corpo?
(Abdelmajid Benjelloun)

Dobbiamo essere grati alle persone che ci rendono felici, sono gli affascinanti giardinieri che rendono la nostra anima un fiore.
(Marcel Proust)

Se un uomo si ritrova con del pane in entrambe le mani, dovrebbe scambiare una pagnotta con dei fiori; perché il pane nutre il corpo, certo, ma i fiori nutrono l’anima.
(Maometto)

La terra ride nei fiori
(Ralph Waldo Emerson)

Quando un uomo porta dei fiori a sua moglie senza motivo, un motivo c’è.
(Molly McGee)

Forse, torneremo a rubare i fiori più belli da regalare alla donna che amiamo. Forse, torneremo ad essere migliori.
(ilcontenudo, Twitter)

Che fai laggiù bambina
Con quei fiori appena colti
Che fai laggiù ragazza
Con quei fiori quei fiori seccati
Che fai laggiù bella donna
Con quei fiori che appassiscono
Che fai laggiù già vecchia
Con quei fiori che muoiono
Aspetto il vincitore.
(Jacques Prévert)

Buttate pure via Ogni opera in versi o in prosa. Nessuno è mai riuscito a dire Cos’è, nella sua essenza, una rosa.
(Giorgio Caproni)

Non si sfiora la purezza di un fiore che con un dito irrorato di sangue
(Fabrizio Caramagna)

Spero un giorno d’incontrare Dio, perché voglio ringraziarlo per i fiori.
(Robert Brault)

E’ il tempo che hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante.
(Antoine de Saint Exupéry)

Contro il cielo scuro, tutti i fiori appaiono come fuochi d’artificio. C’è qualcosa di strano in loro, e allo stesso tempo di vivace e segreto, come fiori tracciati dal fuoco nel fantasmatico giardino di una strega.
(Gilbert Keith Chesterton)

Misuriamo le cose, ma il petalo di un fiore sa meglio di noi a quale distanza si trova il sole
(Fabrizio Caramagna)

Potranno tagliare tutti i fiori ma non fermeranno mai la primavera.
(Pablo Neruda)

I fiori della primavera sono i sogni dell’inverno raccontati, la mattina, al tavolo degli angeli.
(Khalil Gibran)

I fiori hanno un’espressione del viso, così come gli uomini o gli animali. Alcuni sembrano sorridere; alcuni hanno un’espressione triste; alcuni sono pensierosi e diffidenti; altri ancora sono semplici, onesti e retti, come il girasole dalla grande faccia e la malvarosa.
(Henry Ward Beecher)

Come un bel fiore, pieno di colore ma privo di profumo, sono le belle ma inutili parole di colui che non agisce in accordo con esse. Ma, come un bel fiore, pieno di colore e ricco di profumo, sono le belle ma efficaci parole di colui che opera in accordo a esse.
(Virgilio Brocchi)

Ci sono delle strane sere in cui i fiori hanno un’anima.
(Albert Samain)

Le cose sono unite da legami invisibili. Non puoi cogliere un fiore senza turbare una stella.
(Galileo Galilei)

La condotta aristocratica del fiore (immobilità, ieratismo) a confronto di quella da plebaglia degli insetti agitati che lo fecondano.
(Gheorghe Grigurcu)

Il fiore che tieni nelle tue mani è nato oggi e ha già la tua età.
(Antonio Porchia)

I fiori sono quei piccoli fari colorati del sole, da cui si si ricava la luce calda anche quando è buio e i cieli cupi ricoprono i nostri pensieri.
(Anonimo)

I fiori e il sole sono la sola bellezza che renda tollerabile la vita.
(Virgilio Brocchi)

Il danaro è un afrodisiaco potente. Ma i fiori funzionano quasi altrettanto bene.
(Robert Anson Heinlein)

Concepire un amore più casto di una primavera che – rattristata dalla fornicazione dei fiori – piangesse sulle loro radici…
(Emil Cioran)

Un cinico è uno che, quando sente profumo di fiori, si guarda in giro per vedere dov’è la bara.
(Henry Louis Mencken)

I fiori sussurrano “Bellezza!” al mondo, anche come quando diventano fragili, appassiscono, cadono.
(Dr. Sunwolf)

Preferirei piuttosto avere rose sul mio tavolo che diamanti attorno al collo.
(Emma Goldman)

Ci sono fiori ovunque per chi è disposto a vederli.
(Henri Matisse)

Ci sono due fiori dentro il fiore. Uno è girato verso di noi, l’altro verso l’infinito.
(Fabrizio Caramagna)

Mettete dei fiori nei vostri cannoni.
(Slogan sessantottino)

Un uomo non è mai così grande come quando si china per accudire un fiore o una pianta…
(Anonimo)

Portami il girasole impazzito di luce.
(Eugenio Montale)

Com’è spesso poco chiara l’idea che gli uomini hanno di sé stessi! C’è chi ama il profumo dei fiori e si considera un botanico, e c’è chi conta i filamenti e si ritiene un naturalista appassionato.
(Arthur Schnitzler)

Chi non ha pane, ma compera fiori, è un poeta.
(Proverbio Turco)

Se qualcuno ama un fiore, di cui esiste un solo esemplare in milioni e milioni di stelle, questo basta a farlo felice quando lo guarda.
(Antoine de Saint-Exupéry)

L’amore, quando sta in un solo fiore, è infinito.
(Antonio Porchia)

I fiori e la solitudine e la natura non ci deludono mai; non chiedono nulla e ci confortano sempre.
(Stella Gibbons)

L’odore è l’intelligenza dei fiori.
(Henry de Montherlant)

Mi pare che tutti noi siamo come boccioli chiusi, e la più parte di ciò che leggiamo non ha su di noi alcun effetto, ma ci sono certe cose che hanno un particolare significato e che fanno aprire un petalo: poi i petali si aprono uno a uno e alla fine ecco il fiore.
(William Somerset Maugham)

Non ho eroi, tranne i fiori e i bambini
(Marty Rubin)

Se in un giorno di inverno grigio ed apparentemente interminabile riceveremo un piccolo mazzo di giacinti, accompagnati da due righe che dicano: “Cara signora, mi sembra che questi siano i primi giacinti della stagione: glieli mando, per ricordarle che la primavera è vicinissima”.
(Irene Brin)

I fiori sono senza speranza. Perché la speranza è domani e fiori non hanno un domani.
(Antonio Porchia)

Il fiore perfetto è una cosa rara. Se si trascorresse la vita a cercarne uno, non sarebbe una vita sprecata.
(Katsumoto)

Un fiore in bocca può servire sai / più allegro tutto sembra.
(Lucio Battisti e Mogol)

I fiori hanno un’ influenza misteriosa e sottile sui sentimenti, analogamente a certe melodie musicali. Rilassano la tensione della mente. Dissolvono in un attimo la sua rigidità.
(Henry W. Beecher)

Riusciamo a immaginare che cosa sarebbe l’umanità se non avesse conosciuto i fiori?
(Maurice Maeterlinck)

Respira e saprai che cos’è un fiore. Sii un fiore e saprai che cos’è un respiro.
(Fabrizio Caramagna)

Ciascun fiore è un’anima che sboccia nella Natura.
(Gérard de Nerval)

Un giorno Budda era atteso da una grande folla riunita per ascoltare uno dei suoi meravigliosi discorsi. Giunse, finalmente… Tutti quegli uomini e donne, tutta quella moltitudine, erano come un alito ansioso che saliva a lui. Era un silenzio colmo di respiri, dove anche gli animali e gli alberi respiravano l’attesa. Budda allora pronunciò il suo discorso: lo fece senza aprire la bocca. Tese verso la folla un fiore; nient’altro. Alzò il fiore e lo tese… E non solamente il discepolo Mahakassyapa, al quale poi Budda donò il fiore, ma tutti gli uomini, tutte le donne, tutti gli animali, tutte le piante, tutti compresero il discorso del Fiore; ogni essere vivente a modo suo lo comprese, come la sua mente e il suo cuore glielo suggerivano.
(Carlo Coccioli)

Se potessimo vedere chiaramente il miracolo di un singolo fiore, l’intera nostra vita cambierebbe.
(Buddha)

Devo avere fiori vicino a me, sempre, e sempre.
(Claude Monet)

Non ci sono fiori nelle abitazioni degli assassini.
(Guido Ceronetti)

I fiori – a differenza dei santi – non camminano nel fuoco, non comandano alle montagne, non moltiplicano i pani. Ma come i santi guariscono dal dolore
(Fabrizio Caramagna)

Un fiore è piccolo, ma la gioia che dona in un minuto / non è di quelle cose che hanno un inizio o una fine.
(Paul Claudel)

Cogli la rosa quando è il momento, che il tempo, lo sai, vola e lo stesso fiore che sboccia oggi, domani appassirà.
(Dal film L’attimo fuggente)

Le margherite sono il mio fiore preferito, perché una di loro mi ha confidato che la mia donna mi ama. Anche se lei voleva che rimanesse un segreto.
(Marcel Proust)

Quando si fa sera il fiore chiude i petali e dorme, abbracciando il suo desiderio. Sul far del mattino schiude le labbra per ricevere il bacio del sole. La vita del fiore è desiderio e appagamento. Una lacrima e un sorriso.
(Kahlil Gibran)

Se tu vuoi bene ad un fiore che sta in una stella, è dolce, la notte, guardare il cielo. Tutte le stelle sono fiorite.(Antoine de Saint Exupéry)

Il fiore che sboccia nelle avversità è il più raro e il più bello di tutti.
(Mulan)

L’attesa è un fiore semplice. Germoglia sui bordi del tempo. È un fiore povero che guarisce tutti i mali
(Christian Bobin)

Non c’è nessun male se la natura sogna mandorli fioriti a novembre, che sorprendono chi passa.
(Guido Ceronetti)

Il fiore è la poesia della riproduzione. Si tratta di un esempio della seduzione eterna della vita.
(Jean Giraudoux)

A me sembra che la nostra principale certezza della bontà divina poggi proprio sui fiori. Tutto il resto, le nostre facoltà, i nostri desideri, il nostro cibo, è strettamente necessario per la nostra esistenza, ma questa rosa rappresenta un extra. Il suo profumo e il suo colore sono un abbellimento della vita, non una sua condizione. Solo la bontà ci offre degli extra, perciò dobbiamo sperare nei fiori.
(Sir Arthur Conan Doyle)

I fiori mi hanno parlato più di quanto posso dire scrivendo. Sono i geroglifici degli angeli, amati da tutti gli uomini per la bellezza del loro carattere, perchè pochi possono decifrare anche frammenti del loro significato.
(Lydia M. Child)

Essere come il fiore; nasce e aperto / respira in pace, canta sotto il cielo, / nella luce, benché la morte esista.
(Luis Cernuda)

Tra un fiore colto e l’altro donato / l’inesprimibile nulla.
(Giuseppe Ungaretti)

Il fiore si è dato in dono
E ha parlato eloquentemente
di Dio
Nel linguaggo degli arcobaleni
dei profumi
E del silenzio segreto …
(Phillip Pulfrey)

Dai diamanti non nasce niente / dal letame nascono i fior.
(Fabrizio De André)

Coltivo una rosa bianca
a giugno come a gennaio
per l’amico sincero
che mi tende la sua mano.
E per il crudele che mi strappa
il cuore con cui vivo,
non coltivo né cardo né ortica;
coltivo la rosa bianca.
(Jose Marti)

Oh, girasole, affaticato dal tempo!
Tu che conti i passi del sole,
bramando anche tu nquel luogo dorato
in cui il pellegrino conclude il suo viaggio.
(William Blake)

Non mandatemi fiori quando sarò morto. Se vi piaccio, mandatemeli quando sono ancora vivo.
(Brian Clough)

L’uomo diventerebbe folle di sogni se i fiori brillassero nel cielo e non ai suoi piedi.
(Grigore Vieru)

Nessuno può aggiungere niente a un albero, a un fiore. Così una vera opera d’arte.
(Christian Friedrich Hebbel)

Essere avvinti dal profumo dei fiori è una deliziosa forma di sconfitta.
(Beverly Nichols)

Da milioni di anni i fiori mettono le spine. Da milioni di anni le pecore mangiano ugualmente i fiori. E non è forse una cosa seria cercare di capire perché i fiori si danno tanta pena per mettere spine che non servono a niente?
(Antoine de Saint-Exupéry)

fiorellini dell’ortensia, nel cortile dell’asilo, somigliavano agli alveoli di un polmone i quali, anziché rosa, erano blu. Essi ondeggiavano debolmente nel vento, come il respiro discreto di un mondo diverso da quello a cui gli altri mi invitavano a crescere.
(Christian Bobin)

Dio amava i fiori e ha inventato il suolo. L’uomo amava i fiori e ha inventato i vasi.
(Jacques Deval)

I fiori sanno ridere, i fiori sanno sorridere, i fiori sanno anche assumere un’aria triste, giungendo persino alla disperazione – ma nessun fiore sa piangere. La natura è totalmente stoica; per questo ci offre il più sublime esempio di coraggio ed è la nostra maggiore consolatrice.
(Malcolm de Chazal)

Tre cose ci sono rimaste del Paradiso: le stelle, i fiori e i bambini.
(Anonimo)

Il giardinaggio è un’attività che ho imparato nella mia giovinezza quando ero infelice. Forse devo ai fiori l’essere diventato un pittore.
(Claude Monet)

Sono felice, io dono dei fiori. Sono infelice, gli altri mi donano dei fiori.
(Céline Blondeau)

Gli abitanti provenienti da un pianeta senza fiori penserebbero che noi dovremmo essere sempre pazzi di gioia per avere simili cose intorno a noi.
(Iris Murdoch)

Come i bambini, i fiori nascono con la testa già grande
(Fabrizio Caramagna)

Il tentativo gentile di crescere, il desiderio garbato di esistere dei fiori, la mia quasi estasi a esistere fra loro.
(Allen Ginsberg)

Conta i fiori del tuo giardino, mai le foglie che cadono.
(Romano Battaglia)

In fondo, non capisco perché mi ritrovo sempre a chiedere egoisticamente miracoli personali ed individualistici quando ogni anno assistiamo a miracoli come quelli della fioritura del corniolo bianco.
(Anne Morrow Lindbergh)

I fiori del tardo inverno e inizio di primavera occupano nei nostri cuori un posto sproporzionato rispetto alle loro dimensioni.
(Gertrude S. Wister)

Mi piace quando un fiore o un piccolo ciuffo d’erba crescono attraverso una fessura nel cemento. È così maledettamente eroico!
(George Carlin)

I fiori – come i gigli evocati da Gesù, e come tante altre cose che brillano nel mondo – sono importanti perché
anzitutto suscitano il nostro stupore. Gli studi degli specialisti sui fiori e su altre meraviglie sono secondari.
(Fausto Gianfranceschi)

Dammi odoroso all’alba un giardino di fiori bellissimi dove io possa camminare indisturbato.
(Walt Whitman)

Prendi l’aspetto del fiore innocente, ma sii il serpente sotto di esso.
(William Shakespeare)