È strano pensare che la luna che guardiano noi oggi è la stessa che consolava gli uomini primitivi nelle notti più buie e pericolose. Non c’è avvenimento, grande o piccolo che sia, che la luna non abbia osservato dalla sua postazione. Guardando la questione da questa prospettiva possiamo affermare che siamo collegati agli uomini di ogni epoca e di ogni parte della Terra. Shakespeare, mentre creava i suoi immortali sonetti, era illuminato dalla stessa luna che filtra dalla nostra finestra. Gandhi, durante il suo viaggio per l’India, si sarà sicuramente soffermato a riflettere al chiaro di luna. Hitler, forse, ha deciso di distruggere l’Europa dopo lunghe riflessioni politiche in notti rischiarate dalla luna. Insieme alle stelle e al Sole è l’unica cosa che possiamo vedere tutti da ogni differente posto. In questo modo è impossibile essere distanti gli uni dagli altri anche se separati da secoli o da un grande quantitativo di chilometri. Tutta l’umanità, in qualche modo, è collegata da quella piccola sfera che vista dalla finestra non è più grande di un pollice. Se siete degli amanti della luna e delle notti rischiarate unicamente dalla sua pallida luce abbiamo selezionato per voi 100 aforismi sulla luna tratti da diverse opere e poesie degli scrittori più famosi.

Questo è un piccolo passo per l’uomo, un gigantesco balzo per l’umanità.
(Neil Armstrong, nel discendere la scaletta del Modulo Lunare dopo l’allunaggio, 20 luglio 1969)

Quello che noi chiamiamo eclissi, non è altro che un bacio tra il Sole e la Luna.
(Rinaldo Sidoli)

Ci sono solo due problemi da risolvere quando si va sulla luna: primo, come arrivarci; e secondo, come tornare indietro. La chiave sta nel non partire prima di aver risolto entrambi i problemi.
(Neil Amstrong)

La luna è pallida perché non prende mai sole.
(Roberto Gervaso)

L’esperienza del presente secolo dimostra che è bastato relegare in soffitta dogmi e sofismi per mettere piede sulla luna.
(Francesco Burdin)

Luna. Astro supremo del sogno e del mistero, fiaccola destinata a illuminare le notti terrestri, ebbe sempre il fascino di attrarre gli sguardi e i pensieri. Sembra che regnando sull’impero del silenzio, della pace, sia più misterioso, più solitario d’ogni altro: la sua luce bianca e gelida torna sempre a rinnovare la prima impressione: resta nel pensiero come rappresentante la notte stessa. Sin dalle più remote età, gli antichi avevano chiamata sovrana delle notti Diana dalla mezzaluna d’argento, Febea dalle bionde chiome.
(Camille Flammarion)

Il cielo era di un blu notte e la luna sembrava giacere su di esso come una ninfea che galleggia seguendo una corrente invisibile.
(Willa Sibert Cather)

Il potere che la luna ha sopra le maree
è lo stesso che l’adrenalina
ha sopra le emozioni: adrenaluna.
(Raul Aceves)

I’ll see you on the dark side of the moon.
(Ci incontreremo sul lato oscuro della luna).
(Pink Floyd)

La luna: ci sono notti in cui sembra produrre un miele bianco di sogni, di solitudine e di silenzio.
(Fabrizio Caramagna)

Si direbbe che persino la luna si è affrettata stasera. Osservatela in alto, a guardare questo spettacolo. […] Tornando a casa, troverete i bambini. Date loro una carezza e dite: “Questa è la carezza del Papa”. Troverete forse qualche lacrima da asciugare. Abbiate per chi soffre una parola di conforto.
(Papa Giovanni XXII)

Ma eri così sexy sai: eri tutta bagnata di pioggia e… io… avevo il folle impulso di metterti contro la superficie lunare e… darmi a… perversioni interstellari
(Woody Allen)

Signora Luna che mi accompagni per tutto il mondo puoi tu spiegarmi dov’è la strada che porta a me? Forse nel sole, forse nell’ombra così per esser, ombra nel sole, luce nell’ombra, sempre per me.
(Vinicio Capossela)

La luna e l’amore, quando non crescono più, calano.
(Proverbio cinese)

Io sarò la nube e tu la luna. Ti coprirò con entrambe le mani, e il nostro tetto sarà il cielo.
(Rabindranath Tagore)

Com’è difficile parlare della luna! È così scema la luna. Dev’essere proprio il culo quello che ci fa sempre vedere.
(Samuel Beckett)

Per essere grande, sii intero: non esagerare e non escludere niente di te. Sii tutto in ogni cosa. Metti tanto quanto sei, nel minimo che fai, come la Luna in ogni lago tutta risplende, perché in alto vive
(Fernando Pessoa)

La luna è come la libertà: sta in cielo e in fondo al pozzo.
(Antonio Delfini)

La luna nello scempiato alone non è che un occhio, tutto / mangiato dalle mosche, che emana lume di lutto.
(Jules Laforgue)

Punta alla luna. Anche se la manchi finirai tra le stelle.
(Les Brown)

La poesia è nata la notte in cui l’uomo ha iniziato a contemplare la luna, consapevole del fatto che non era commestibile.
(Valeriu Butulescu)

Mi piace pensare che la luna è lì, anche se io non guardo.
(Albert Einstein)

Era il proprietario della luna, s’innamorò dell’albero più bello, creò ghirlande di foglie e se le infilò intorno al collo.
(Tove Jansson)

Tramontata è la luna
e le Pleiadi a mezzo della notte;
anche giovinezza già dilegua,
e ora nel mio letto resto sola.
(Saffo nella traduzione di Quasimodo)

Nel maestoso insieme della creazione, non vi è nulla che mi commuova così profondamente, che accarezzi il mio spirito e faccia volare insolitamente la mia fantasia come la luce dolce e svenevole della luna.
(Gustavo Adolfo Bécquer)

Falce di luna. Lo si dice della luna nelle prime fasi della sua periodica crescita, quando è troppo luminosa per i ladri e troppo buia per gli amanti.
(Ambrose Bierce)

La luna è l’anima, è il nostro modo di vivere le emozioni, i desideri, i sogni. La terra è la realtà, il luogo in cui lottare con i rimpianti e le delusioni.
(Romano Battaglia)

Ovunque sarai e qualsiasi cosa stia accadendo nella tua vita, tutte le volte che ci sarà la luna piena tu cercala nel cielo. E mentre la guardi, pensa a me, perché dovunque sarò e qualunque cosa stia accadendo nella mia vita io farò lo stesso.
(Savannah Lynn Curtis)

Ci sono notti in cui i lupi stanno in silenzio e solo la luna ulula.
(George Carlin)

Portala sulla Luna per me, d’accordo?
(Dal film Inside out)

La luna e la donna hanno tante facce da mostrare.
(Proverbio cinese)

Nelle città senza Mare… chissà a chi si rivolge la gente per ritrovare il proprio equilibrio… forse alla Luna…
(Banana Yoshimoto)

La luna è una compagna fedele.
Non va mai via. È sempre di guardia, risoluta, ci conosce con il buio e con la luce, e come noi è in continua trasformazione. Ogni giorno è una versione diversa di se stessa. A volte tenue e pallida, altre intensa e luminosa. La luna sa cosa significa essere umani.
Insicuri. Soli. Butterati dalle imperfezioni
(Tahereh Mafi)

Il gatto lecca raggi di luna nella scodella dell’acqua, pensando che siano latte.
(Proverbio indù)

Nascente luna, in cielo esigua come il sopracciglio della giovinetta.
(Gabriele D’Annunzio)

Luna / come sei lontana / così / silenziosa e vana / ma qui / ruggisce il cuore della bestia umana.
(Luc Plamondon)

Alla fine siamo e rimaniamo ben disposti verso la musica, come rimaniamo ben disposti verso il chiaro di luna. Entrambi infatti non vogliono soppiantare il sole, – vogliono solo, come meglio possono, rischiarare le nostre notti.
(Friedrich Nietzsche)

Non so se ci sono uomini sulla Luna, ma se ce ne sono, di sicuro usano la Terra come manicomio.
(George Bernard Shaw)

La luna, rana d’oro del cielo.                                                                 (Sergej Esenin)

Dolce e chiara è la notte e senza vento,
e queta sovra i tetti e in mezzo agli orti
posa la luna, e di lontan rivela
serena ogni montagna.
(Giacomo Leopardi)

Se c’è qualcosa che non ti va… | dillo alla Luna! | Può darsi che porti fortuna… | dirlo alla Luna!
(Vasco Rossi)

La luna, se non riscalda, illumina.                                                           (Proverbio)

La luna è la coscienza della terra.
(Søren Kierkegaard)

Folle è l’uomo che parla alla luna. Stolto chi non le presta ascolto.
(William Shakespeare)

È il Sole ad inseguire la Luna, o la Luna ad inseguire il Sole? E il cielo si stancherà mai di far loro da terzo incomodo?                                                                                         (Jim Morrison)

C’è una tribù nell’Artico americano secondo la quale tutti gli esseri sulla Terra possiedono un’anima che è la forma in miniatura del corpo che la contiene: così che un daino ha dentro di sé un piccolo daino, e un uomo a sua volta un piccolo uomo. Quando l’essere grande muore, sopravvive quello piccolo: può trasmigrare in qualcosa che sta nascendo lì vicino, oppure recarsi a un luogo di sosta temporaneo nel cielo, nella pancia di un grande spirito femminile, dove attende finché la luna non potrà rimandarlo sulla terra. A volte, dicono, la luna ha così tanto da fare con le anime nuove del mondo che scompare dal cielo. Ecco perché abbiamo certe notti senza luna. Ma, alla fine, la luna torna sempre, come noi tutti. Questo è ciò che loro credono.
(Mitch Albom)

La luna, finché è sola nel cielo, campeggia su tutte le stelle, ma quando poi spunta il sole, o scompare o non si vede più. Non v’accostate mai a chi vi può eclissare, ma a chi vi può mettere in evidenza.
(Baltasar Gracián y Morales)

La luna è l’unico amico con cui il solitario può parlare.
(Carl Sandburg)

La Luna, per colui che pensa in termini di eternità, è il fulgente memento mori che Dio ripete ogni giorno alla «gran madre antica».
(Giovanni Papini)

Non si possono contare le lune che brillano sui suoi tetti, né i mille splendidi soli che si nascondono dietro i suoi muri.
(Khaled Hosseini)

La luna amica agl’insensati.
(Paul Valéry)

Ciàula si mise a piangere, senza saperlo, senza volerlo, dal gran conforto, dalla grande dolcezza che sentiva, nell’averla scoperta, là, mentr’ella saliva pel cielo, la Luna, col suo ampio velo di luce, ignara dei monti, dei piani, delle valli che rischiarava, ignara di lui, che pure per lei non aveva più paura, né si sentiva più stanco, nella notte ora piena del suo stupore.
(Luigi Pirandello)

Sale la luna e cala il sipario di un nuovo mondo!                                             (Stephen Littleword)

Sulla montagna la Luna
indulge al ladro di fiori
e lo illumina.
(Matsuo Basho)

La Luna è un usignolo muto.
(Max Ernst)

Lo spettacolo del cielo mi sconvolge. Mi sconvolge vedere, in un cielo immenso, la falce della luna o il sole. Nei miei quadri, del resto, vi sono minuscole forme in grandi spazi vuoti. (Joan Mirò)

Le stelle, la luna, stanno lì, e continuano a illuminarci, brillano per noi. Che cosa vuoi che importi, a loro, quello che è successo? Ci fanno compagnia e ne sono felici.
(Ildefonso Falcones)

È tutta colpa della luna, quando si avvicina troppo alla terra fa impazzire tutti.
(William Shakespeare)

Quando vedi la luna circondata da un alone, c’è un re che da qualche parte viaggia in quel chiarore.
(Proverbio)

Io conosco il canto dell’Africa, della giraffa e della luna nuova africana distesa sul suo dorso. Degli aratori nei campi e delle facce sudate delle raccoglitrici di caffè… Ma l’Africa conosce il mio canto?
(Karen Blixen)

Il Sole si alza mai con la luna storta?                                                       (Fulvio Fiori)

La Luna è lì quando nessuno la guarda?
(David Mermin)

Non dobbiamo pretendere la Luna: abbiamo già le stelle.
(Charlotte Vale)

Cos’è più utile, il sole o la luna? La luna, naturalmente, essa risplende quando è buio, mentre il sole splende solo quando c’è luce.
(Georg Lichtenberg)

La vedi la luna? La prenderei per farne un diadema per te. Le vedi le stelle? Le prenderei per farne orecchini per te. Li vedi i pianeti? Li prenderei per farne collane a te. Allora, me la dai o devo distruggere l’universo? (Flavio Oreglio)

Guardavo, alla luce della luna, quella fronte pallida, quegli occhi chiusi, quelle ciocche di capelli che tremavano al vento, e mi dicevo – Questo che io vedo non è che la scorza. Il più importante è invisibile.
(Antoine de Saint Exupéry)

Solo lo scienziato è vero poeta: ci dà la luna, ci promette le stelle, ci farà un nuovo universo se sarà il caso. (Allen Ginsberg)

La luna cammina sull’acqua.
Com’è tranquillo il cielo!
Va segando lentamente
il tremore vecchio del fiume
mentre un ramo giovane
lo prende per uno specchio.
(Federico Garcìa Lorca)

È incredibile pensare che quando guardo la luna, è la stessa luna che Shakespeare e Maria Antonietta e George Washington e Cleopatra guardarono.
(Susan Beth Pfeffer)

La luna è un’altalena tra le nuvole di una notte stellata.                                     (Federico Moccia)

Questo vorrei sopra ogni altra cosa […] amar la terra cosi come la luna l’ama, e sol con l’occhio palparne la bellezza.
(Friedrich Nietzsche)

Quella fanciulla sferica ricolma
di fuoco bianco che i mortali chiamano
Luna scivola splendida sul mio
corpo simile a un vello che sia stato steso
a mezzanotte dai venti
(Percy Bysshe Shelley)

Guardate! La luna ci mostra per quali siamo in realtà, non siamo tra i vivi e perciò non possiamo morire, ma neppure siamo morti.
(Dal film Pirati dei Caraibi- La maledizione della prima luna)

Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna… punito perché vede l’alba prima degli altri.
(Oscar Wilde)

– Fanciulla, per quella benedetta luna laggiù che inargenta le cime di questi alberi, io giuro…
– Non giurare, no, per la luna, per l’incostante luna che nel mese muta il suo giro, perché anche il tuo amore non sia incostante come lei.
(William Shakespeare)

È inutile per l’uomo conquistare la Luna, se arriva a perdere la Terra.
(François Mauriac)

Ogni giorno, dietro fragili ripari, in tutta la terra una parte dell’umanità perde sangue da un’oscura ferita. L’assassino è la Luna.
(Guido Ceronetti)

Sorgi bel sole, e uccidi l’invidiosa luna, che è gia fiacca e pallida dalla gelosia di te, sua ancella, che sei più bella di lei….
Smetti di servirla quella invidiosa…                                                                           (Dal film Romeo + Giulietta)

Quando osservo la luna piena in cielo, mi sento parte di un disegno straordinario, un tassello infinitamente piccolo, in un mondo infinitamente grande di possibilità.
(Stephen Littleword)

Quanno sponta la luna a Marechiare / pure li pisce nce fanno all’ammore / se revotano ll’onne de lu mare, / pe la priezza cageno culore, / quanno sponta la luna a Marechiare. [2]
(Salvatore Di Giacomo)

La luna è l’anima, è il nostro modo di vivere le emozioni, i desideri, i sogni. La terra è la realtà, il luogo in cui lottare con i rimpianti e le delusioni.
(Romano Battaglia)

Fu allora che vissi l’effetto luna piena. L’avevo chiamato così. Mi sentivo come una grande luna che continua a crescere piano piano, notte dopo notte, per arrivare allo stadio completo, luminosissimo, in cui niente manca, niente è di troppo… Nella vita di tutte noi c’è una luna piena. Se soltanto sapessimo riconoscerla per godercela almeno un po’, per sentirci diafane e realizzate.
(Marcela Serrano)

Come fa la luna a non elevare il cuore di un poeta, se riesce a innalzare il mare!
(Carlos Sawedra Weise)

L’astro delle notti, per la sua relativa vicinanza alla Terra, per lo spettacolo sempre rinnovantesi delle sue fasi, fin dai tempi più remoti ha condiviso con il Sole l’attenzione degli abitanti della Terra; ma il Sole abbacina la vista e lo splendore della sua luce obbliga i suoi ammiratori ad abbassare lo sguardo. La bionda Diana invece, più umana, si offre compiacentemente alla vista nella sua grazia modesta.
(Jules Verne)

Il cielo era di un blu notte e la luna sembrava giacere su di esso come una ninfea che galleggia seguendo una corrente invisibile.
(Willa Sibert Cather)

Un uomo sulla luna non sarà mai interessante quanto una donna sotto il sole.
(Leopold Fechtner)

Il sole, la luna e le stelle sarebbero scomparse da tempo… se fossero state alla portata delle mani predatorie degli uomini.
(Havelock Ellis)

La Bellezza è una forma del Genio, anzi, è più alta del Genio perché non necessita di spiegazioni. Essa è uno dei grandi fatti del mondo, come la luce solare, la primavera, il riflesso nell’acqua scura di quella conchiglia d’argento che chiamiamo luna.
(Oscar Wilde)

È solo una questione di prospettiva: in qualsiasi punto del cielo si trovi la luna e in qualsiasi parte del mondo tu sia, se alzi la mano e chiudi un occhio, non è mai più grande del tuo pollice.
(Dal film Dear John)

La luna spunta ogni giorno, anche nei giorni neri, per ricordarti che ogni giorno può essere bellissimo.
(Dal film The Perfect Man)

La luna non è altro che un afrodisiaco che circumnaviga la terra, sussidiato da Dio per stimolare il mondo a un incremento delle nascite.
(Christopher Fry)

La luna mostra il sentiero, ma non i pericoli della strada.                                   (Proverbio africano)

Quel satellite era sempre stato un prezioso alleato del genere umano. La sua luce era un regalo caduto dal cielo. Prima del fuoco, degli attrezzi, del linguaggio, la luna rischiarava il buio del mondo e calmava la paura degli uomini. Le sue fasi avevano insegnato agli umani il concetto di tempo.                       (Haruki Murakami)

“Qui uomini dal pianeta Terra fecero il primo passo sulla Luna, Luglio 1969 d.C. Siamo venuti in pace per tutta l’umanità”.
(Inciso sulla targa lasciata dai primi uomini che hanno messo piede sulla Luna)

La luna è piena e non sappiamo chi l’ha messa in questo stato.
(Alphonse Allais)

È sera con la luna. Ti stanchi a passeggiare. Staresti tutta la notte fuori, così, a bearti delle cose sotto la luna che t’appaiono eterne: così le porte chiuse, i camini, i muri dei giardini. Con tutte le cose vorresti stare un po’ assieme e vedere come la luna tramonta, ascoltando i gemiti di questi uccellacci notturni.
(Rocco Scotellaro)

Una volta i cani abbaiavano alla Luna, ora quell’evocazione malinconica è sostituita dalla sirena di un allarme che suona e si lamenta lontano.
(Fausto Gianfranceschi)

Era una sera solitaria, leggevo un libro a lungo, finché il mio cuore divenne arido. Mi pareva che la bellezza fosse una cosa foggiata da mercanti di parole. Stanco, chiusi il libro e spensi la candela. In un istante la stanza fu inondata dalla luce della luna.
(Rabindranath Tagore)

Ognuno di noi è una luna: ha un lato oscuro che non mostra mai a nessun altro.
(Mark Twain)

La fortuna rassomiglia alla luna che allora si eclissa quando è più piena.                     (Salvator Rosa)