Frasi e aforismi sul tango

Il ballo è una delle arti più importanti dello spettacolo.  Possiamo dire che uno dei balli più sensuali è sicuramente il tango. Ma il tango  non è solo un ballo ma anche  un modo di esprimersi , un linguaggio corporale con il proprio partner. Questo tipo di ballo nasce in Argentina e Uruguay come una vera e propria  espressione popolare e artistica e continua poi la sua diffusione in tutto il mondo. Il tango  viene vissuto come un ballo caratterizzato da eleganza,  passionalità, tecnica e stile. La posizione di partenza, del ballo,  è un abbraccio frontale di una coppia, più o meno asimmetrico a seconda dello stile, in cui l’uomo con la destra cinge la schiena della propria ballerina e con la sinistra le tiene la mano destra, mentre le gambe e i piedi seguono ritmicamente la musica. Questo tipo di ballo , per chiunque, è la massima espressione della sensualità che la musica e i corpi danzanti possono regalare a tutti coloro che osservano i ballerini. Inoltre va ricordato che storicamente veniva considerato un ballo proibito vista l’estrema vicinanza che corre tra l’uomo e la donna. Di seguito un elenco di frasi e aforismi sul mondo del tango.

„Tocca a critici e musicologi definire i confini tra i diversi generi musicali. Chi la musica la fa fortunatamente non ha questi problemi: i musicisti anzi tracciano nuove vie, a volte molto personali, su cui percorrere le lande ancora inesplorate della fantasia e dell’inventiva. Altrimenti, tango e jazz sarebbero ancora pensati come due mondi distanti. (citato in Corriere della sera, 3 gennaio 2010)“
(Enrico Parola)

La luce di un fiammifero fu il nostro amore fugace. durò così poco, lo so, come il bagliore che provoca una stella.
(Enrique Cadìcamo)

Ancor oggi il tango conserva quel qualcosa di proibito che stimola il desiderio di scoprirlo sempre un po’ di più e quel qualcosa di misteroso che ci ricorda quel che siamo stati o, forse, quel che avremmo voluto essere.
(Jorge Louis Borges)

Il segreto del tango sta in quell’istante di improvvisazione che si crea tra passo e passo. Rendere l’impossibile una cosa possibile: ballare il silenzio”.
(Carlos Gavito)

Non basta avere la voce più melodiosa per intonare un tango. No. Bisogna anche sentirlo. Bisogna viverne lo spirito.
(Carlos Gardel)

„Non è la gelosia quello che sento | quello che sento dentro | è più una malattia | che non ci riesco | che non capisco proprio…
(da Tango (della gelosia))“

(Miguel Ángel Zotto)

Invitami se mi desideri, offrimi il tuo abbraccio sicuro,proteggimi dai pericoli,
stupiscimi con la tua fantasia,balla con me e per me questo tango,
(Elpi Sett/99)

Amo il tango e da giovane lo ballavo spesso
(Papa Francesco)

bisogna essere in due per ballare il tango.
(anonimo)

Perché sono allegri e sanno ballare il meraviglioso tango, il croccante tip-tap, la ruffiana tarantella. | Perché non sanno accusare e non impugnano armi. | Perché sono stati crocefissi. | Perché anche quando si vorrebbe assestarli nel sedere di qualcuno, viene scrupolo che il bersaglio non meriti l’appoggio. | Perché, come le capre, amano il sale. | Perché non hanno fretta di nascere, però poi quando arriva il punto di morire scalciano in nome del corpo contro la morte.
(da Elogio dei piedi)“

Doña Sol posava le dita sui tasti, mentre i suoi occhi vagavano in alto, gettando indietro il capo, mentre il petto solido le tremava con i sospiri musicali. Vedeva l’eroe, il paladino levarsi lentamente dal divano con quei suoi occhi arabi fissi su di lei; ne sentiva i cauti passi, percepiva le mani di lui posarsi sulle sue spalle; poi un bacio infuocato sulla nuca, marchio di passione che la segnava per sempre, facendola sua schiava… Ma la romanza terminò senza che accadesse niente, senza sentire sulla schiena altra pressione che non fosse quella dei suoi fremiti di timoroso desiderio. (pp. 115-116)“
(Vicente Blasco Ibáñez)

„Al è un vero artista. È disciplinato ed ha talento per il tango.“
(Paul Pellicoro)

Il tango dà un passato a chi non ce l’ha e un futuro a chi non lo spera.
(Arturo Pérez-Reverte)

Per me la danza è un alimento, qualcosa di cui ho bisogno, proprio come l’aria che respiro, il cibo che mangio.
(G. Burge)

Il Tango e’ un’espressione diretta di qualcosa che il poeta ha spesso cercato di esprimere con parole: la credenza che una lotta potrebbe divenire una celebrazione
(Jorge Luis Borges)

Il tango è un sentimento. Un groviglio di pensieri non detti, di gesti esibiti, di sottili intenzioni è un perdersi e lasciarsi nel controllo di sè
(tango 99)

Il tango viene da lontano ad accarezzare le mie orecchie come un caro ricordo dai toni malinconici.
(Enrique Cadícamo)

Il tango assomiglia molto alla vita. È un vento che tiscuote da un’emozione a un’altra.
(AlessioScollo)

Qualcuno definisce il tango un insieme di melodie struggenti, rapaci, estatiche, melanconiche; dire ciò che e’, spetta a voi stessi con voi stessi.
(anonimo)

Il tango non è maschio, è coppia: cinquanta per cento uomo e cinquanta donna, anche se il passo più importante, l’”otto”, che è come il cuore del tango, lo fa la donna. Nessuna danza popolare raggiunge lo stesso livello di comunicazione tra i corpi: emozione, energia, respirazione, abbraccio, palpitazione. Un circolo virtuoso che consente poi l’improvvisazione.
(Miguel Ángel Zotto)

Nel tango, ci si conosce attraverso l’abbraccio.
(Miguel Ángel Zotto)

Il tango è molto di più di passi e figure… postura, abbraccio, connessione e feeling.
(Anonimo)

“la vida es corta y hay que bailarla”
(anonimo)

La luce di un fiammifero fu il nostro amore fugace. durò così poco, lo so, come il bagliore che provoca una stella.
(Da “La luz de un fòsforo” di Enrique Cadìcamo)

Il tango è l’intimità più segreta. E’ il grido che si innalza nudo.
(Enrique Santos Discépolo)

Il Tango oltre ad offrire convenzioni offre la possibilità di battersi in un gioco cortese di latente seduzione a due dimensioni, ove l’obiettivo e’ la ricerca di una sensazione di biunivoca unicità.
(Anonimo)

Si dice che il tango sia arrabalero, che nasca nelle suburre, che in quel tempo erano molto vicino al centro. Però la gente di allora mi ha spiegato che la parola arrabalero non ha un significato strettamente topografico, più che di periferie si dovrebbe parlare di zone di confine. Quindi, dove nasce il tango? Negli stessi luoghi dove sarebbe sorto pochi anni dopo il jazz negli Stati Uniti, nelle casas malas ( bordelli, lupanari, bische, ndt ), sparse per tutta la città. Luoghi in cui la gente si riuniva anche solo per giocare a carte, bere un bicchiere di birra ed incontrarsi con gli amici.
(Jorge Louis Borges)

“Un ballerino non deve mai pensare a cio’ che sta per fare perche’ si balla la musica non le figure.
Egli deve solo sentire la musica.
(Carlos Gavito)

“Chi ama ballare nella milonga e non muore per non essere su un
palcoscenico, chi e’ sufficientemente umile per godere dentro di se’ del
proprio tango e non e’ smanioso per l’applauso degli altri; chi gioisce nel
creare un ballo e non tanto nel dimostrare la propria destrezza, arrivera’
naturalmente, quasi senza saperlo, alla conclusione che il suo e’ il tango milonguero”
(Lidia Ferrari, dall’articolo “Elogio della Milonga” 1996)

Il tango è il bagliore
(Da Anonimo)

Ci penserà quel ballo a farlo per loro, basterà provare l’incastro e via, partiranno per un viaggio che li porterà a vivere una storia senza inganni che durerà, si e no, tre minuti, ma con quale intensità è vissuta!
(By Norma)

A mio parere, il tango è, soprattutto, ritmo, nervi, forza e carattere.
(Juan D’Arienzo)

A tango finito, le loro mani cingono con piglio deciso la punta delle tue dita. Per non lasciarti andare. Credono loro. Non sanno di venire tutti via con te.
(un pezzo tratto La punta delle dita di Lu di Milano)

“Ogni sogno comincia dal primo passo… Ti va di ballare?”
(Antonio Banderas nel film Take the Lead).

Voglio una vita immersa in un tango, movimenti fluidi e mai uguali…
(Grazia Tamagno)

…vorrei di nuovo ballare un tango con te.
(ad un’amica by Oliver)

Non c’è possibilità di errore nel tango, Dana, non è come la vita: è più semplice! Per questo il tango è così bello: commetti uno sbaglio, ma non è mai irreparabile, seguiti a ballare! Perché non ti butti? Vuoi provare?
(Scent of a Woman – Profumo di donna)

“Il tango è e sarà sempre musica, imparare a camminarla, ad ascoltarla, a sentirla, fino a che si trasformi in qualcosa di proprio, da cui non ci si può più staccare”.
(Tete Rusconi)

Il Tango fatto di profonde emozioni e codici non scritti , tanto che il solo imparare i passi non è abbastanza , occorre condividerne i segreti appena sussurrati.
(anonimo)

Ho paura di ritrovarmi
con il passato che torna
a scontrarsi con la mia vita.
(Da Volver di Alfredo Le Pera)

Il tango è saper camminare abbracciati.
(Carlos Gavito)

Ogni tango è differente ed ha differenti colori. Sono umori sui quali noi danziamo e non sono mai gli stessi, perché il nostro stato d’animo è mutevole, perché nessuno di noi è identico ad altri. E’ incredibilmente bello sapere che ciò che si sta ballando è un succedersi di colori che ti fanno muovere e ti fanno fare una cosa o l’altra.
(Carlos Gavito)

Ognuno è felice a modo suo io sono felice ballando il tango.
(Anonimo)

El obelisco
bai-laun
tan-go
con una so-la
pier-na-flaca.
(SARA)

Studiare il tango non è inutile, significa studiare le diverse vicissitudini dell’anima argentina.
(Jorge Louis Borges)

Il Tango non e’ una danza ma una ossessione. Per il tanguero e’ una parte della vita come mangiare e dormire. Erotica e appassionata, inquietante e malinconica, che coinvolge non solo il corpo ma anche l’anima ..
(Carlos Gavito – da FAIBlog)

Il tango, danza che incanta, è esperienza d’intensità e gioco, si costruisce camminando passo dopo passo sempre in ascolto dell’altro e della musica.
(Anonimo)

Il Tango si trova tra un passo e l’altro
(C. Gavito)

Il tango oggi continua inarrestabile con le sue diverse influenze, con la danza, con la musica. Molti parlano del tango elettronico come di vera novità del ballo argentino: non sono d’accordo, è riduttivo. I nuovi autori compongono senza dimenticare la tradizione.
(Roberto Herrera)

“Il segreto del tango sta in quell’istante di improvvisazione che si crea tra passo e passo. Rendere l’impossibile una cosa possibile: ballare il silenzio”.
(Carlos Gavito)

„Il bello del tango è che in Argentina tutti i musicisti classici lo suonano. Non è come in America dove la classica e il jazz sono mondi separati. Io ogni tanto ho bisogno di tornare laggiù a suonarlo con i miei amici.“
(Daniel Barenboim)

Il segreto del tango sta in quell’istante di improvvisazione che si crea tra passo e passo. Rendere l’impossibile una cosa possibile: ballare il silenzio.
(Carlos Gavito)

E adesso sì, riconosciamo
che delle danze popolari sei la più originale
e, perché non dirlo, la migliore.
(Luis Castro)

Ascoltare nel Silenzio l’Anima dell’altro è in assoluto la possibilità più preziosa, unica e irrinunciabile che il Tango ci offre.
Il Tango è un dialogo tra Anime… come ogni Anima è unica, così ogni Tango è unico… non esistono due Anime uguali, come non esistono due Tanghi uguali…
(Gerardo Quiroz)

“La mia mano stringe la tua, l’altra ti cerca in un abbraccio portandoti vicino a me, fino a sfiorare la mia fronte con la tua. Un brivido percorre tutto il corpo, la musica è iniziata. Chiudo gli occhi per un attimo e si muove il primo passo della salida.
(Anonimo)

Così come la lucertola è il riassunto di un coccodrillo, un tango può essere il riassunto di una VITA.
(Paolo Conte)

“Il segreto del tango sta in quell’istante di improvvisazione che si crea tra passo e passo. Rendere l’impossibile una cosa possibile: ballare il silenzio”.
(Carlos Gavito)

„Sono nato e cresciuto in un piccolo paese dal nome indio nel nord dell’Argentina, al confine con la Colombia. Lì si respirava aria di folklore: il tango era più ritmico e con meno figure rispetto alla capitale Buenos Aires.“
(Roberto Herrera)

“Nel tango, ci si conosceattraversol’abbraccio“.
(Miguel ÁngelZotto)

Ci vuole un tango
per comprendere l’alma del mondo……
(Lilih)

Non perdere mai l’occasione di ballare.
(Anonimo)

Il bello del tango è che in Argentina tutti i musicisti classici lo suonano. Non è come in America dove la classica e il jazz sono mondi separati. Io ogni tanto ho bisogno di tornare laggiù a suonarlo con i miei amici.
(Daniel Barenboim)

“Il Tango non e’ una danza ma una ossessione. Per il tanguero e’ una parte della vita come mangiare e dormire. Erotica e appassionata, inquietante e malinconica, che coinvolge non solo il corpo ma anche l’anima”
(Carlos Gavito)

Cambiano i presidenti e non ci si lamenta, cambiano vescovi, cardinali, giocatori di calcio, qualunque cosa ma il tango no, quello deve rimanere antico, noioso, ripetitivo.
(Astor Piazzolla)

Non c’è altra attività civilizzata in cui il maschio della specie umana possa marcare ciò che desidera e in cui la donna decida di seguirlo, consegnandosi fiduciosa, sicura. Il tango argentino è l’unico contratto che non si può rompere. Forse per questo è diventato la mia passione fin dal primo giorno, ormai lontano, in cui lo scoprii in un locale di Buenos Aires
(Elia Barcelò)

“Non c’è altra attività civilizzata in cui il maschio della specie umana possa marcare ciò che desidera e in cui la donna decida di seguirlo, consegnandosi fiduciosa, sicura. Il tango argentino è l’unico contratto che non si può rompere. Forse per questo è diventato la mia passione fin dal primo giorno, ormai lontano, in cui lo scoprii in un locale di Buenos Aires”
(Da “Cuore di tango” di Elia Barcelò)

l’amore è come un tango si balla in due un passo alla volta.
(anonimo)

„Sono nato nel quartiere del Parque Patricios, vicino al campo dell’Huracán, a Buenos Aires. Figlio unico di Soledad e Antonio, un “carnicero”, un macellaio. Era la città di Borges e di Gardel, il dio del tango. Immensa. Viva. Bellissima. Lì il calcio era arte, secondo solo al tango.
(Vicente Blasco Ibáñez)

L’anno è il 1880. Si suppone che allora nasca oscuramente, clandestinamente sarebbe la parola più giusta, il tango. In quanto alla geografia del tango le teorie sono differenti, secondo il quartiere o la nazionalità dell’interlocutore; il lato sud della città vecchia di Montevideo, il nord o il sud di Buenos Aires, Rosario. Ma questo deve importarci poco. Fa lo stesso che sia nato su una sponda o sull’altra del fiume (il Rio de la Plata, ndt). Possiamo optare per Buenos Aires, che è quello che generalmente si accetta, nell’anno 1880.
(Jorge Louis Borges)

Il sorriso durante un tango vale più di mille figure.
(Dal web)

„Il tango oggi continua inarrestabile con le sue diverse influenze, con la danza, con la musica. Molti parlano del tango elettronico come di vera novità del ballo argentino: non sono d’accordo, è riduttivo. I nuovi autori compongono senza dimenticare la tradizione.“
(Roberto Herrera)

“Non c’è niente di più bello dei passi base. In Argentina non si vedranno ballerini che fanno un sacco di passi. In un ballo, tre passi è già troppo.”
(Carlos Gavito)

Le gambe s’allacciano, gli sguardi si fondono, i corpi si amalgamano in un firulete e si lasciano incantare. Dando l’impressione che il tango sia un grande abbraccio magico dal quale è difficile liberarsi. Perché in esso c’è qualcosa di provocante, qualcosa di sensuale e, allo stesso tempo, di tremendamente emotivo.
(Jorge Louis Borges)

In Argentina siamo abituati all’improvvisazione, una virtù nel tango. A differenza di economie stabili come l’Europa e il Nord America, abbiamo alle spalle crisi che ci hanno abituato a sopravvivere. E il tango resta un motore della nostra economia: a Buenos Aires arriva gente da tutto il mondo. E questo dà lavoro all’indotto che vi ruota intorno.
(Roberto Herrera)

„E vai col tango delle MANI amico mio ah ah | appoggia il tuo violino sul leggio | del tuo tumore sa tutta l’orchestra | dirigi per il tempo che ti resta.
(da A cosa servono le mani)“

Struggenti note che inebriano l´anima,
il mio cuore sembra battere all´unisono con il tuo.
Ti avvolgo nel mio abbraccio
e partiamo per questo viaggio chiamato tango.
(Anonimo)

Inarrestabile Tango
Un po’ come il Cuore
(by Simona)

La mia musica è triste perché il tango è triste. Il tango ha radici tristi e drammatiche, a volte sensuali, conserva un po’ tutto… anche radici religiose. Il tango è triste e drammatico ma mai pessimista.
(Astor Piazzolla)

Il tango, danza che incanta, e’ esperienza d’intensita’ e gioco, si costruisce camminando passo dopo passo sempre in ascolto dell’altro e della musica.
(Anonimo)

Per insegnare bisogna continuare ad imparare.
(Susana Miller)

Vale a dire parlare a tu per tu con lo stile di un tempo senza fine
(Anonimo)

Senza i crepuscoli e le notti di Buenos Aires non può nascere un tango.
(Jorge Luis Borges)

Non c’è possibilità di errorenel tango, Dana, non è come la vita: è più semplice! Per questo il tango ècosì bello: commettiunosbaglio, ma non èmaiirreparabile, seguiti a ballare! Perché non tibutti? Vuoiprovare?
(Dal film Scent of a Woman – Profumo di donna)

l’amore è come un tango si balla in due un passo alla volta!
(Vito)

Il tango, danza che incanta, è esperienza d’intensità e gioco, si costruisce camminando passo dopo passo sempre in ascolto dell’altro e della musica.
(Anonimo)

Gli amanti, le coccole, la salsa, il teatro, il Tango. Eppure sento che la Tua anima è già qui,
dentro le note di questo Tango, in quella parte di me che si fonderà con te
e accoccolandosi nel tuo petto crescerà nel mio ventre.
(Sonia)

Il tango è una passeggiata che attraversa la tristezza e conduce alla serenità.
(Aude Pinardi)

„La vita che buffa cosa, ma se lo dici, nessuno ride. (da Tango per due)“
(Francesco Guccini)

Non c’è un tango vecchio e un tango nuovo. Il tango è uno solo. Forse l’unica differenza è tra chi lo fa bene e chi lo fa male.
(Anibal Troilo)

Forse proprio questo cercavo, perché il tango mette a nudo; possiamo anche travestirci per darla a bere agli altri, ma quando inizia un tango, ha inizio una magia: un uomo e una donna, nella loro essenza, che non hanno bisogno di raccontarsi verbalmente per farsi accettare e riconoscere.
(Anonimo)

…Non c’è altra attività civilizzata in cui il maschio della specie umana possa marcare ciò che desidera e in cui la donna decida di seguirlo, consegnandosi fiduciosa, sicura. Il tango argentino è l’unico contratto che non si può rompere. Forse per questo è diventato la mia passione fin dal primo giorno, ormai lontano, in cui lo scoprii in un locale di Buenos Aires…
(Da “Cuore di tango” di Elia Barcelò)

E io sono cresciuto nel tango, perché il tango è maschio, perché il tango è forte, per questo…
(Celedonio Flores)

Un ballerino non deve mai pensare a ciò che sta per fare perché si balla la musica non le figure.
Egli deve solo sentire la musica. I nostri piedi sono come i pennelli di un pittore. Con essi dipingiamo la musica.
(Carlos Gavito)

„Per che cosa lo faresti, pupone? Canta! | Lo faresti tu con me per un bel conto in banca? | Lo faresti per un tango, un cioccolato caldo | o ti basta questo sguardo che è color smeraldo?
(da Lo faresti)

Nessun ballo, nessuna danza è passionale come il Tango. Chiunque lo abbia provato lo sa: il Tango simula una storia d’amore, ne sottolinea i passaggi, chiama i ballerini – rigorosamente in coppia – a un continuo ammiccamento fatto di dolcezze, simboli, provocazioni e sguardi.
(Anonimo)

Nell’evocarti .. .caro mio tango, sento le piastrelle tremanti di una sala da ballo e il brontolio del mio passato
(Enrique Santos Discépolo)

„Già è un pastrocchio. Gli americani però non s’accontentano d’un rifacimento: aggiungono una storia parallela etico-scolastico-giovanile alla maniera de «L’attimo fuggente»; inzeppano la vicenda di alberghi e oggetti lussuosi (una suite al Waldorf-Astoria di New York, abiti adattati su misura, pranzi e drink all’Oak Room del Plaza, una Ferrari, un tango danzato nella sala da ballo vuota del Pierre
(Lietta Tornabuoni)

Il Tango non è una danza ma una ossessione. Per il tanguero è una parte della vita come mangiare e dormire. Erotica e appassionata, inquietante e malinconica, che coinvolge non solo il corpo ma anche l’anima.
(Carlos Gavito)

Voglio una vita immersa in un tango,
movimenti fluidi e mai uguali..
(Grazia Tamagno)

Il tango trasgredisce e lì sta la sua attrattiva. In quella sensazione di libertà che accende tutti i tipi d’emozione.
Il tango conquista in modo semplice perché l’ascoltarlo o vederlo ballare invogliano ad infilarsi un paio di scarpe da tango e lasciarsi condurre
(Jorge Louis Borges)

Il tango è un pensiero triste che si balla.
(Enrique Santos Discépolo)

loading...
Top