Le assenze sono silenziose eppure fanno molto rumore. È curioso come l’assenza di qualcuno possa accompagnarci alla pari della sua presenza. Quando qualcuno non c’è, o magari non ci vuole essere, il suo ricordo si attacca in maniera indelebile e non ti lascia da solo un momento. In questo senso, anche se è un po’ paradossale, possiamo dire che anche l’assenza è una forma di presenza; ed è una delle più subdole. È il momento in cui senti una persona maggiormente vicina anche se la persona in questione non c’è e non la puoi vedere e sentire. È, infatti, proprio quando la vorresti che ogni cosa te la ricorda e fa sentire la sua mancanza. Più cerchi di allontanare i pensieri è più quella mancanza si manifesta e si palesa in tutta la sua potenza. È un gioco malvagio che, prima o poi, tutti viviamo. Ma l’importante è non perdersi d’animo, le assenze diventano abitudine, arriva un punto in cui non si notano neanche più. Magari ci vuole del tempo, tanto tempo, ma alla fine tutto passa. Per rimanere in tema con l’argomento abbiamo selezionato apposta per voi 100 fra i migliori aforismi sull’assenza e sulla mancanza di una persona amata.

La morte è l’assentarsi dell’eterno.
(Emanuele Severino)

L’assenza è una più acuta presenza. Vale per la voce, per l’udito. Vale per le persone che c’erano e non ci sono più. Vale per noi che non smettiamo un momento di cercare ciò che non c’è. Di desiderare quello che manca.
(Concita De Gregorio)

Ora che non ci sei, la stanza si riempie delle farfalle assurde del ricordo.
(Gemma Gorga)

Ogni giorno mi cinge
il suo cilicio di assenza.
Mi hai ferita di vita attraverso la tua morte
e non c’è sonno che basti per il tuo vuoto.
(Ada Salas)

La musica ha bisogno della cavità del flauto, le lettere della pagina bianca, la luce del vuoto della finestra, e la santità dell’assenza di sé.
(Anthony De Mello)

Se non puoi vivere senza una persona, non sei in grado nemmeno di vivere con lei.
(Giorgio Nardone)

L’inferno è l’assenza.
(Paul Verlaine)

L’eternità non è un’estensione di tempo, ma un’assenza di tempo.
(Graham Greene)

È l’assenza la vera misura della presenza. Il calibro del suo valore e del suo potere. (Concita De Gregorio)

Mica perché le assenze sono brevi la gioia sarà minore, in fondo anche l’assenza è una morte, l’unica e importante differenza è la speranza. (José Saramago)

Conosco vite della cui mancanza non soffrirei affatto – di altre invece ogni attimo di assenza mi sembrerebbe eterno.
(Emily Dickinson)

L’amore si nutre di assenze e si sazia di presenze.
(Guido Rojetti)

La memoria è lo specchio in cui noi rivediamo gli assenti.
(Joseph Joubert)

Coloro che ci hanno lasciato non sono degli assenti, ma degli invisibili, che tengono i loro occhi pieni di luce fissi nei nostri pieni di lacrime.
(Sant’Agostino)

L’amore nasce dall’assenza. (Proverbio arabo)

Non ho mai capito perché si chiede sempre la giustificazione per l’assenza e raramente la motivazione per la presenza.
(orporick, Twitter)

Solitudine: dolce assenza di sguardi. (Milan Kundera)

Anche l’assenza di risposta è una risposta.
(Paulo Coelho)

Di tutti i modi che avevi per restare nella mia vita, hai scelto il più feroce. Hai scelto l’assenza.
(Mheathcliff, Twitter)

Sarei perduto s’io vivessi un solo momento senza di te.
(Ugo Foscolo)

La vera vertigine è l’assenza di follia.
(Emil Cioran)

Inutile imporre la propria presenza a chi non nota la tua assenza.
(alemarsia, Twitter)

Ho imparato che il coraggio non è l’assenza di paura, ma il trionfo sulla paura. L’uomo audace non è quello che non ha paura, ma quello che conquista la paura.
(Nelson Mandela)

Usa il non metodo come metodo avendo l’assenza di limiti come limite.
(Bruce Lee)

L’assenza dell’essere amato lascia dietro di sé un lento veleno che si chiama oblio.
(Claude Aveline)

Sempre l’assenza è un pungolo per il desiderio. (Sesto Properzio)

E se il cuore non ha capito, non arriva ad esser menzogna il detto della bocca, ma piuttosto assenza.
(José Saramago)

Il mio desiderio sarebbe che, per tutta la giornata, tu ti aggirassi invisibile accanto a me, e poi, la sera, quando sono solo, tu ti staccassi dalla parete…
(Goethe)

Il miglior lettore e il miglior essere umano sono quelli che mi fanno la grazia della loro assenza.
(Charles Bukowski)

Oggi che t’aspettavo
non sei venuta.
e la tua assenza so quel che mi dice
e la tua assenza che tumultuava
nel vuoto che hai lasciato
come una stella.
Dice che non vuoi amarmi.
Quale un estivo temporale
s’annuncia e poi s’allontana,
così, ti sei negata alla mia sete.
L’amore, sul nascere,
ha di questi improvvisi pentimenti.
Silenziosamente
ci siamo intesi.
Amore, amore, come sempre
vorrei coprirti di fiori e d’insulti.
(Vincenzo Cardarelli)

L’amore si rinforza ogni giorno di più nel mistero, nell’assenza di progetti, nel piacere che gli amanti si danno sempre più forte, nel sentirsi una sola cosa e nell’espandersi del desiderio.
(Raffaele Morelli)

La distanza è solo un problema geometrico. Ma l’assenza; quella non la risolvi con nessuna equazione.
(eloisa_pi, Twitter)

Quanto bisogna amare qualcuno per preferirlo alla sua assenza!
(Jean Rostand)

L’ eco delle parole dette risuona ovunque nel vuoto lasciato da un’assenza.
(cannovaV, Twitter)

Lontano da te anche il cielo più nitido è un po’ sporco, e l’erba più morbida un poco punge e graffia, e ogni cosa sembra fuori dalla sua aurea misura.
(Fabrizio Caramagna)

Assente. Soggetto agli attacchi degli amici e dei conoscenti; diffamato; calunniato; denigrato in tutti i sensi e in ogni occasione. Ha, purtroppo, sempre e inevitabilmente torto.
(Ambrose Bierce)

Se vi separate dall’amico, non addoloratevi, perché la sua assenza vi illuminerà su ciò che in lui amate.
(Kahlil Gibran)

Se la morte è assenza totale di sensazioni, come se si dormisse un sonno senza sogni, oh, essa sarebbe un guadagno meraviglioso.
(Platone)

L’assenza è, per colui che ama, la più sicura, la più efficace, la più viva, la più indistruttibile, la più fedele delle presenze.
(Marcel Proust)

Quindi, come sempre, la sera si mescolava all’essere sola. Al restare sola, perché la solitudine non mi appariva più una questione di presenze o di numeri. E nemmeno un problema di sedie vuote o di spazi da riempire. Nel silenzio della casa, ascoltavo i miei pensieri. Sola, le sillabe sono due, un plurale incompiuto, morente. Avvelenato dall’assenza.
(Gianfranco Brevetto)

C’è un momento esatto, verso l’imbrunire, in cui le assenze si sentono più che in ogni altro momento. In quegli attimi il dolore sale e ti si aggroviglia in gola.
(Filippo Alosi)

La notte amplifica: i rumori, i pensieri, l’assenza di chi manca. La notte: megafono di emozioni.
(nickbiussy, Twitter)

La presenza non racconta sempre la verità ma l’assenza non riesce proprio a mentire.
(CannovaV, Twitter)

L’assenza dice più della presenza.
(Frank Herbert)

Odio la tua assenza, quando comincia a farmi compagnia.
(ceciliaseppia, Twitter)

Il saggio cerca di raggiungere l’assenza del dolore, non il piacere.
(Aristotele)

Con la tua immagine e con il tuo amore,
tu, benché assente, mi sei ogni ora presente.
Perché non puoi allontanarti oltre il confine dei miei pensieri;
ed io sono ogni ora con essi, ed essi con te.
(William Shakespeare)

Meno importante sei per l’azienda, più la tua insipienza e assenza sono notate.
[Paradosso Aziendale di Kauffmann]
(Arthur Bloch)

Rimarremmo sicuramente sorpresi se potessimo sapere quanto bene si parla di noi in nostra assenza.
(Giovanni Soriano)

Quando si ama intensamente, è sempre una novità vedere la persona amata; dopo un attimo d’assenza; sentiamo che ha fatto un vuoto nel nostro cuore, ma che gioia ritrovarla! Sentiamo subito che le preoccupazioni sono cessate. È necessario però che questo amore sia già in una fase avanzata, perché se è nascente e non ha compiuto progressi, è vero che sentiamo cessare le inquietudini, però ne sopraggiungono altre.
(attribuito a Blaise Pascal)

Il rischio di andarsene è che quando decidi di tornare, magari trovi chi si è abituato alla tua assenza.
(guidofruscoloni, Twitter)

Certo che ti farò del male. Certo che me ne farai.
Certo che ce ne faremo.
Ma questa è la condizione stessa dell’esistenza.
Farsi primavera, significa accettare il rischio dell’inverno.
Farsi presenza, significa accettare il rischio dell’assenza.
(Antoine de Saint-Exupéry)

Una stanza può essere definita vuota, se si tolgono tutti i mobili, se non si lascia all’interno alcuna suppellettile; in quel caso la si definisce vuota. È vuota di tutto ciò che conteneva un tempo, ma è anche piena: colma di vuoto, piena di se stessa.
(Osho)

Non so come sono chiamati gli spazi tra i secondi ma è in quegli spazi che il dolore picchia più forte quando si sente la mancanza di una persona.
(Fabrizio Caramagna)

La coppia è per definizione un insieme di tre persone di cui una è momentaneamente assente.
(David Riondino)

L’assenza affila l’amore, la presenza lo rafforza.
(Thomas Fuller)

Di te mi fanno impazzire due cose:
la presenza e l’assenza.
(CannovaV, Twitter)

Vivi in modo che la tua presenza non sia notata, ma che la tua assenza sia sentita.
(Anonimo)

Il coraggio è resistenza alla paura e dominio della paura, ma non assenza di paura.
(Mark Twain)

Soffrire per l’assenza di chi si ama è un bene in confronto a vivere con chi si odia.
(Jean de La Bruyère)

La poesia è distacco, lontananza, assenza, separatezza, malattia, delirio, suono, e soprattutto, urgenza, vita, sofferenza. È l’abisso che scinde orale e scritto.
(Carmelo Bene)

È che a volte non sai se è meglio far sentire la tua presenza o la tua assenza.
(ValeSantaSubito, Twitter)

L’uomo è un animale credulone e deve credere in qualcosa. In assenza di buone basi per le sue convinzioni, si accontenterà di basi cattive.
(Bertrand Russell)

Piena di te è la curva del silenzio.
(Pablo Neruda)

C’è, scavata nell’aria, la tua dolce
forma di donna: un vuoto
che palpita di te come l’immoto
silenzio dopo una perduta voce.
(Diego Valeri)

La lontananza e l’assenza prolungata danneggiano ogni amicizia, per quanto lo si ammetta così malvolentieri. Gli uomini che non vediamo più, anche nel caso fossero i nostri più cari amici. si disseccano, con il passare degli anni, poco per volta sino a diventare dei concetti.
(Arthur Schopenhauer)

Dio è il Silenzio, Dio è l’Assenza, Dio è la Solitudine degli uomini.
(Jean-Paul Sartre)

Quando lui esce la mattina, lascia in casa una parte di sé. A volte lei si rivolge alla sua presenza assente e gli racconta qualcosa che le è venuto in mente. Strano, le è più facile parlargli quando non è in casa.
(Aharon Appelfeld)

Quello che ci manca ci attira. Nessuno ama la luce come il cieco.
(Victor Hugo)

Il ricordo di qualcuno che non c’è, fusione perfetta fra assenza tattile e presenza con ogni altro senso.
(Esercizinvolo, Twitter)

Farsi notare con la propria assenza e ascoltare col proprio silenzio, sono due piccoli capolavori della vanità.
(Giovanni Soriano)

Sottrazioni, e assenze, non lasciano scampo, segnano la vita, tracciano il sentiero, decidono il destino, indicano il futuro.
(Mauro Corona)

Neanche stanotte luna piena.
Ne manca una parte.
Il tuo bacio.
(Ghiannis Ritsos)

L’assenza è molto più sentita della presenza.
Essere presenti è come costruire iniseme qualcosa, mattone dopo mattone, sasso dopo sasso, impercettibili, piccoli gesti quotidiani che a lungo termine sono evidenti, ma mai mentre li vivi.
[…] L’assenza è come un gesto unico che quel muro costruito lo fa crollare. Tu sei li, e interte, inerme ti chiedi il motivo, ma non trovi spiegazioni. Avverti solo un crollo improvviso, un tuffo al cuore e poi …silenzio, il peggiore: quello dell’indifferenza.
(Anton Vanligt)

Gli assenti hanno una volta torto ma novantanove ragione.
(Gesualdo Bufalino)

In assenza di una vita normale ne vivrò una anormale con tutte le mie forze.
(Sweet November – Dolce novembre)

La felicità non sta nell’assenza dei contrasti, ma nell’armonia dei contrasti. È questa armonia a essere costruttiva.
(Roberto Benigni)

L’assenza dell’oggetto amato fece sì che l’amore si estinguesse, un po’ alla volta. Il rimpianto fu soffocato dall’abitudine e quella luce d’incendio che imporporava il suo pallido cielo si coprì sempre più d’ombra e gradatamente scomparve
(Gustave Flaubert)

L’assenza è una presenza costante: ti sfida in un corpo a corpo quotidiano, ti assedia. Ti vuole nella lotta, misura il tuo respiro. La nostalgia è fisica, poi. È proprio impossibile colmare la mancanza di un corpo vivo: quell’odore, quella morbidezza della pelle, quella voce quando ti chiama. Quel tipo di resistenza docile all’abbraccio, quel modo di piegare il collo. Non c’è niente, nessuno che possa sostituire l’assenza di qualcuno. Solo il sogno. (Concita De Gregorio)

La gioia della vita è la varietà, il più tenero amore richiede di essere ravvivato da intervalli di assenza.
(Samuel Johnson)

Regala la tua assenza a chi non da valore alla tua presenza.
(Oscar Wilde)

Volevo imparare a non soffrire per la sua assenza; lasciavo vagare nella mia testa i pensieri di cuore come leggere condensazioni di umori, li spingevo e li soffiavo dentro di me, li lasciavo girare e circolare, permettevo loro di espandersi ed estinguersi. Non offrivo resistenze, non li volevo trattenere, non mi volevo arrestare in loro. Stavo cercando di non soffrire. Solo così potevo evitare una tempesta.
(Pier Vittorio Tondelli)

lo mi accorgo che ci sei / proprio quando non ci sei / ed allora ti vorrei.
(Franco Califano)

Anche la sua assenza è una cosa che sta con me.
E l’amo tanto che non so come desiderarla.
Se non la vedo, la immagino e sono forte come gli alberi alti.
Ma se la vedo tremo, non so che ne è di ciò che sento nella sua assenza.
In tutto me stesso ogni forma mi abbandona.
Tutta la realtà mi guarda come un girasole con il suo viso nel mezzo.
(Fernando Pessoa)

Poche amicizie sopravvivrebbero, se ciascuno sapesse ciò che il suo amico dice di lui in sua assenza, benché parli sinceramente e senza passioni.
(Blaise Pascal)

Le assenze lasciano segni, solchi che nessuna aggiunta può colmare.
(Mauro Corona)

Manischevitz entrò in una sinagoga per rivolgersi a Dio, ma Dio s’era assentato un momento.
(Bernard Malamud)

L’assente ha sempre ragione. (Giuseppe Pontiggia)

Noi non apprezziamo il valore di ciò che abbiamo mentre lo godiamo; ma quando ci manca o lo abbiamo perduto, allora ne spremiamo il valore.
(William Shakespeare)

A volte ho bisogno di quello che solo tu puoi darmi: la tua assenza.
(Ashleigh Brilliant)

A volte milioni di piccoli momenti, di affettuosi gesti di presenza, si notano solo quando è troppo tardi, gridano forte come ricordo, e per udire quel grido bastano poche pochissime ore di assenza.
(Anton Vanligt)

Quando te ne vai, ti lasci dietro un tu invisibile incollato alle cose più piccole: può essere un capello sul cuscino, uno sguardo che si è impigliato nelle corde del desiderio, una traccia di saliva sull’angolo del divano, una molecola di tenerezza nel piatto della doccia.
(Gemma Gorga)

Chi con un ebbro litiga, un uomo assente insulta.
(Lucio Anneo Seneca)

Ho sentito la sua assenza. E’ stato come svegliarsi un giorno senza denti in bocca. Non c’era bisogno di correre allo specchio per sapere che non c’erano più.
(James Dashner)

L’infelicità rende Dio assente agli occhi degli uomini per un certo tempo, più assente di un morto, più assente della luce in una prigione oscura.
(Simone Weil)

Se tu fossi stato con me t’avrei chiesto scusa. Oppure aiuto. Invece non c’eri; incredibile come gli altri manchino sempre nei momenti in cui se ne ha bisogno; passi giorni, mesi, anni interi con qualcuno a cui non hai da dir nulla e nel momento in cui hai da dirgli qualcosa, magari scusami, aiuto, lui non c’è e tu sei solo.
(Oriana Fallaci)

Al tempio c’è una poesia intitolata “la mancanza”, incisa nella pietra. Ci sono tre parole, ma il poeta le ha cancellate. Non si può leggere la mancanza, solo avvertirla.
(Rob Marshall)

L’assenza fa svanire le piccole passioni e infiamma le grandi, come il vento spegne una candela e alimenta un incendio.
(François de La Rochefoucauld)

Sarà nella mia vita la tua assenza
il figlio a cui vorrò più bene, credi
(Roberto Vecchioni)

Alla conversazione durante un party nessuno contribuisce più degli assenti.
(Audrey Hepburn)