Quando si parla di religione nella maggior parte delle volte la si identifica con l’istituzione terrena di Dio, facendo confusione con la fede. Questo errore lo commettono in molti in quanto: si può benissimo, aver fede senza appartenere a nessuna religione: ad esempio “credere in Gesù e nella sua mirabile predicazione, senza per questo essere cristiano e far parte della Chiesa Cattolica o altre Chiese protestanti o riformate”. Si può comunque prendere tutto ciò che di buono personalità eccezionali ed eccezionalmente buone hanno lasciato in eredità a tutti noi qui sulla Terra, personalità come Cristo, Lao-tzu, Buddha, Zaratustra. La religione nasce da ogni forma di socializzazione e qualsiasi forma di aggregazione che porta a socializzare, se dura nel tempo, crea un’identità comune e un patrimonio interiore condiviso, poiché “se non si ha qualcosa o qualcuno in cui credere, non si forma alcuna forma di socialità strutturata”.  Queste qualità comuni che ci uniscono agli altri sono sensazioni, opinioni, gusti, aspetti caratteriali, lati della personalità che rendono sempre viva e costante la religione. In questo articolo abbiamo voluto riportare citazioni  e aforismi sulla religione e come il significato di fede  abbia una forte l’influenza sulla mente.

Chi si crede cristiano perché va a messa sbaglia. Uno non diventa un’automobile solo stando in parcheggio.
(Garrison Keillor)

La principale fonte dei conflitti odierni tra le sfere della religione e della scienza sta tutta in questa idea di un Dio personale. Nella lotta per il bene morale, i maestri della religione debbono avere la capacità di rinunciare alla dottrina d’un Dio personale, vale a dire rinunciare alla fonte della paura e della speranza, che nel passato ha garantito ai preti un potere così ampio.”
(Albert Einstein)

Nel mondo non c’è abbastanza religione per abbattere le religioni.
(Friedrich Nietzsche)

Templi e chiese, pagode e moschee, in tutti i paesi e in tutte le epoche, sono una testimonianza, nel loro splendore e nella loro grandezza, del bisogno metafisico dell’uomo che, potente e indistruttibile, segue a ruota il bisogno fisico.
(Arthur Schopenhauer)

Ho trovato Dio nelle pozzanghere d’acqua, nel profumo del caprifoglio, nella purezza di certi libri e persino in certi atei. Non l’ho quasi mai trovato presso coloro il cui mestiere consiste nel parlarne.
(Christian Bobin)

Neppure preti, teologi, vescovi e cardinali sono riusciti a sradicare la religione dal cuore degli uomini.
(Arciv. Makarios III)

Non vedo buone ragioni per cui le vedute espresse in questo volume debbano urtare la sensibilità religiosa di chiunque.
(Charles Darwin)

Lo scopo di tutte le maggiori tradizioni religiose non è quello di costruire grandi templi esteriori, ma di creare templi di bontà e compassione interiori, nei nostri cuori.
(Dalai Lama)

La religione è amore; in nessun caso è logica.
(Beatrix Potter)

Non si è mai visto un resoconto o un ritratto di Cristo ridente. E’ sempre severo, serio e cupo come il guardiano di una prigione. Non lo si vede mai ridere fino alle lacrime come il Buddha grassottello strabico che sghignazza con le braccia alzate
(Anonimo)

Nessun uomo si è mai pentito in punto di morte di essere un Cristiano.
(Hannah More)

Abbiamo religioni a sufficienza per farci odiare, ma non a sufficienza per farci amare l’un l’altro.
(Jonathan Swift)

Non è strano che gli uomini combattano tanto volentieri per una religione e vivano così malvolentieri secondo i suoi precetti?
(Georg Lichtenberg)

Finché ci saranno religioni ci saranno guerre di religione, come ci sono sempre state e ci sono. Mentre invece non ci sono guerre di scienza, né ci sono mai state, perché la scienza è una sola: magari non santa, ma certo katholika, nel senso letterale di “universale”.
(Piergiorgio Odifreddi)

Dove finisce la conoscenza, ha inizio la religione.
(Benjamin Disraeli)

Se un uomo ha un amico immaginario è pazzo, se tanti hanno un amico immaginario è religione!
(Anonimo)

Dio non ha una religione.
(Mahatma Gandhi)

Per ogni boccone di pane dato caritatevolmente a uno sconosciuto in difficoltà, centinaia di persone sono morte a causa di malattie le cui cure sono stati ostacolati dalla tradizionale opposizione della religione.
(Charles W. Sutherland)

Fra le diverse religioni le distanze sono talvolta così grandi che solo l’odio ogni tanto riesce a superarle.
(Ivo Andric)

E’ incredibile quanto tempo le persone spendono nella lotta contro il diavolo. Se spendessero la stessa quantità di energia nell’amare i propri simili, il diavolo sarebbe morto di noia.
(Helen Keller)

Quasi tutte le guerre sono state scatenate sul pianeta perché una religione voleva dire a un’altra che l’unica, vera strada verso Dio era la propria.
(Ed McBain)

Guardiamo alle religioni come alle mille foglie di un albero, ci sembrano tutte differenti, ma tutte riconducono a uno stesso tronco.
(Mahatma Gandhi)

La religione è un’illusione, corrisponde, secondo un’impostazione classicamente illuministica, al trattenersi dell’umanità in una condizione di minorità: in una condizione infantile di un umano che continua a delegare ad altri – alla figura paterna (ma anche materna) del Dio – il possibile soddisfacimento dei propri bisogni, anziché approdare alla maturità adulta dell’autonomia umana, ovvero la gestione, responsabile in prima persona, dei propri bisogni.
(Sigmund Freud)

La religione è il singhiozzo di una creatura oppressa, il sentimento di un mondo senza cuore, lo spirito di una condizione priva di spirito. È l’oppio dei popoli.
(Karl Marx)

Il punto è: Dio potrebbe superare un esame di teologia?
(Malcolm Muggeridge)

È più facile morire per una religione che viverla assolutamente.
(Jorge Luis Borges)

Chi è spiritualmente sano non ha bisogno di religioni.
(Piergiorgio Odifreddi)

Se Cristo fosse qui ora c’è una cosa che non sarebbe – un cristiano.
(Mark Twain)

la Scrittura non ci insegna come vada il Cielo , ma come si vada in Cielo
(Galileo)

Un buddista e un cattolico, egualmente persuasi della loro fede, saranno certi di saperla molto lunga sull’origine e il senso dell’uomo e dell’universo, ma almeno uno di loro, al momento del trapasso, avrà una sorpresa.
(Corrado Guzzanti)

Fondare sul meraviglioso, e fondare sulle pene e sulle ricompense, ecco le due caratteristiche dalle quali riconosco che una religione è falsa.
(Paul Valéry)

La religione universale della maggioranza degli homo sapiens non è altro che il calcio.”
(George Steiner)

La religione è ciò che trattiene i poveri dall’assassinare i ricchi.
(Napoleone Bonaparte)

Le guerre di religione: “in pratica vi state uccidendo per decidere chi abbia l’amico immaginario migliore”.
(Richard Jeni)

Tutte le religioni sono uguali: la religione è essenzialmente senso di colpa, con festività diverse.
(Cathy Ladman)

Dio ha creato così tanti tipi differenti di persone. Perché avrebbe dovuto consentire un solo modo per servirlo?
(Martin Buber)

Le religioni, tutte, senza eccezione, non serviranno mai per avvicinare e riconciliare gli uomini e, al contrario, sono state e continuano a essere causa di sofferenze inenarrabili, di stragi, di mostruose violenze fisiche e spirituali che costituiscono uno dei più tenebrosi capitoli della misera storia umana.
(José Saramago)

Non avete bisogno delle religioni per giustificare l’amore, ma la religione è il miglior strumento mai inventato per giustificare l’odio.
(R. A. Weatherwax)

Se non si rispettano le cose sacre, non si ha nulla su cui basare la propria condotta.
(Confucio)

Volete credere alla religione? Non leggete i libri che la provano. Volete rispettarla? Non guardate a coloro che la predicano.
(Laurent Angliviel de La Beaumelle)

In nome del Signore abbrustoliscono, in nome del Signore bruciano e consegnano al diavolo; tutto in nome del Signore.
(Georg Christoph Lichtenberg)

Questa religione è chiesismo, non cristianesimo. Per cristianesimo si intende la religione in cui Cristo è tutto. Per chiesismo, la religione in cui la Chiesa è tutto.
(John Cumming)

Un uomo può ignorare di avere una religione, come può ignorare di avere un cuore. Ma senza religione, come senza cuore, un uomo non può esistere.
(Lev Tolstoj)

Stavo leggendo questo articolo molto interessante nella rivista American Psychiatric Journal …. la ricerca mostra che andare in chiesa in realtà rinforza il sistema immunitario, riduce la pressione sanguigna e riduce lo stress. E’ un po’ come un antiossidante di Dio.
(Anonimo)

La religione è una gruccia per coloro che non sono abbastanza forti per affrontare l’ignoto senza aiuto.
(Robert Anson Heinlein)

Lasciate che la vostra religione sia meno di una teoria e di più di una storia d’amore.
(GK Chesterton)

Onoro la religione, tu lo sai, sento ch’essa può essere di sostegno a chi è spossato, di ristoro a chi ha perduto le forze. Solo – può, deve esserlo proprio per chiunque?
(Goethe)

Nessuna religione ha mai finora contenuto, né direttamente né indirettamente, né come dogma né come allegoria, una verità. Poiché ciascuna è nata dalla paura e dal bisogno e si è insinuata nell’esistenza fondandosi su errori della ragione.
(Friedrich Nietzsche)

Il problema religioso non è nei credenti non praticanti ma, quasi sempre, nei praticanti non credenti.
(Juan Varo Zafra)

Se c’è un Dio, l’ateismo deve sembrargli un’ingiuria minore rispetto alla religione.
(Edmond de Goncourt)

Le religioni sono come le lucciole: per brillare hanno bisogno del buio.
(Arthur Schopenhauer)

Quante religioni là fuori! L’appartenenza religiosa è un biglietto della lotteria. Il biglietto vincente, se ce n’è uno, sarà annunciato nell’aldilà, se ce ne sarà uno.
(Manfred Weidhorn)

Le persone non vanno in chiesa per le prediche, ovviamente, ma per sognare Dio ad occhi aperti.
(Kurt Vonnegut, Jr.)

“Dramatis personae”. Il filosofo, tollerante; il teologo, tollerato.
(Manlio Sgalambro)

Chiunque procede alla vaccinazione cessa di essere figlio di Dio: il vaiolo è un castigo voluto da Dio, la vaccinazione è una sfida contro il Cielo.
(Frase attribuita a Papa Leone XII)

Il comportamento etico di un uomo dovrebbe essere effettivamente basato sulla simpatia, educazione e legami sociali; non è necessaria alcuna base religiosa. L’uomo sarebbe davvero messo male se dovesse essere trattenuto dalla paura della punizione e dalla speranza di una ricompensa dopo la morte.
(Albert Einstein)

Non c’è più religione: tutte le chiese sono assicurate contro il furto e l’incendio.
(Italo Tavolato)

Religione: persone che vanno in chiesa sperando che Dio controlli le presenze.
(Valeriu Butulescu)

La religione è per le persone che hanno paura di andare all’inferno. La spiritualità è per coloro che ci sono già stati.
(Neil Gaiman)

L’umanità non sopporta il pensiero che il mondo sia nato per caso, per sbaglio, solo perché quattro atomi scriteriati si sono tamponati sull’autostrada bagnata. E allora occorre trovare un complotto cosmico, Dio, gli angeli o i diavoli.
(Umberto Eco)

Quel che in me c’è di religioso è avverso alla religione.
(Paul Valéry)

Per molti, “praticare” la religione è il modo migliore per non pensare a Dio.
(Charles Régismanset)

Questa è la mia semplice religione. Non c’è bisogno di templo; nessun bisogno di filosofie complicate. Il nostro cervello, il nostro cuore sono il nostro tempio; la filosofia è la gentilezza.
(Dalai Lama)

La religione non spiega nulla, complica tutto.
(Nicolás Gómez Dávila)

Credo nel Dio che ha creato gli uomini, non nel Dio che gli uomini hanno creato.
(Alphonse Karr)

Tra religione e scienza c’è piuttosto antipatia sentimentale che opposizione logica.
(Nicolás Gómez Dávila)

La religione è la vergognosa malattia dell’umanità. La politica ne è il cancro.
(Henry de Montherlant)

Dottrine fantastiche (come il cristianesimo, l’islamismo o il marxismo) richiedono la fede unanime. Ma se qualcuno lancia dei dubbi sul credo di milioni, ecco che compaiono paura e odio, camere a gas e di tortura, la forca, i lavori forzati e i reparti di psichiatria.
(Edward Abbey)

Un dogma prospera nel suolo, dove la verità non possono mettere radici.
(Lemuel K. Washburn)

Guardiamo le medesime stelle, comune è il cielo, un medesimo universo ci racchiude: che importa con quale dottrina ciascuno ricerca la verità? Non si può giungere fino a così sublime segreto per mezzo di una sola via.”
(Quinto Aurelio Simmaco)

La totale assenza di umorismo dalla Bibbia è una delle cose più singolari di tutta la letteratura.
(Alfred North Whitehead)

Non dire nulla della mia religione. É conosciuta a Dio ed a me stesso soltanto. La sua evidenza nel mondo va cercata nella mia vita: se è stata onesta e dedicata alla società la religione che l’ha regolata non può essere cattiva.
(Thomas Jefferson)

Più l’uomo avanza nella sua evoluzione spirituale, più mi appare certo che il sentiero verso una religiosità genuina non passa per la paura della vita e la paura della morte, o per una fede cieca, ma attraverso gli sforzi compiuti in direzione di una conoscenza razionale.”
(Albert Einstein)

Innamorarsi è dar vita ad una religione il cui dio è fallibile.
(Jorge Luis Borges)

Se abbiamo intenzione di insegnare la ‘scienza della creazione’ come alternativa all’evoluzione, allora dovremmo anche insegnare la teoria della cicogna come alternativa alla riproduzione biologica.
(Judith Hayes)

La religione è il carcere volontario dell’intelligenza.
(Multatuli)

La candela, si direbbe, simbolizza in modo eccellente la religione: essa sgocciola dappertutto, non riscalda in alcun modo e fuma in modo spaventoso senza donare luce.
(Laurent Gouze)

La religione consiste nel credere che tutto quello che ci accade è straordinariamente importante. Non potrà mai sparire dal mondo, proprio per questa ragione.
(Cesare Pavese)

C’è una sola religione, benché ne esistano un centinaio di versioni.
(George Bernard Shaw)

Non serve religione a chi senta la sacralità del profano.
(Alessandro Morandotti)

La religione come fonte di consolazione è un ostacolo alla vera fede, e in questo senso l’ateismo è una purificazione.
(Simone Weil)

La religione serve per aiutarci e consolarci davanti a un problema che non avremmo se non esistesse la religione.”
(Jaume Perich)

Le religioni sono necessarie al popolo, e sono per esso un inestimabile beneficio. Quando però esse vogliono opporsi ai progressi dell’umanità nella conoscenza della verità, allora debbono essere messe da parte con la massima deferenza possibile
(Arthur Schopenhauer)

La mia religione consiste in una umile ammirazione dello spirito superiore e infinito il quale si rivela nei dettagli minuti che riusciamo a percepire con le nostre menti fragili e deboli. Ecco la mia idea di Dio, la convinzione profondamente emotiva della presenza di una razionalità suprema che si rivela nell’universo incomprensibile.
(Albert Einstein)

Quando faccio il bene, mi sento bene. Quando faccio il male, mi sento male. Questa è la mia religione.
(Abraham Lincoln)

La religione è considerata dalla gente comune come vera, dai sapienti come falsa, e dai governanti come utile.
(Seneca)

La religione non è un errore popolare; è una grande e istintiva verità, sentita dalla gente ed espressa dalla gente.
(Ernest Renan)

Quando ti poni tante domande è filosofia, quando cerchi tante soluzioni è scienza, quando hai una risposta per tutto è religione.
(Anonimo)

La nozione più assurda che l’homo sapiens abbia mai escogitato è che il Signore della Creazione, Fattore e Sovrano di tutti gli Universi, voglia l’adorazione zuccherina delle Sue creature, si lasci commuovere dalle loro preghiere, e diventi petulante se non viene fatto oggetto di tale adulazione. Eppure questa fantasia assurda, che non è sostenuta da un’ombra di prova, paga tutte le spese dell’industria più vecchia, più grande e meno produttiva della storia.
(Robert Heinlein)

La malvagità più detestabile, le crudeltà più orribili e le più grandi miserie che hanno afflitto il genere umano hanno avuto la loro origine in questa cosa chiamata rivelazione, o religione rivelata.
(Thomas Paine)

C’è gente profondamente credente, aspetta solo una religione.
(Stanisław Jerzy Lec)

La religione è fondamentalmente contraria a tutto ciò che ho in venerazione. Coraggio, lucidità, onestà, correttezza, e, soprattutto, amore per la verità.
(Henry Louis Mencken)

Mi sarebbe piaciuto conoscere un pianeta senza storia, senza religione, senza filosofia. Sarebbe stata una esperienza unica.
(Benjamin Barajas)

La religione è una delle forme dell’oppressione spirituale.
(Lenin)

Senza una legittimazione culturale, la maggior parte o tutte le nostre credenze e riti religiosi cadrebbero nel dominio del disturbo mentale.
(John F. Schumaker)

La sua passione per le cerimonie religiose gli procurò una encefalite liturgica
(Carlo Gragnani)

Una religione non è una spiegazione − è una soluzione.
(Paul Valéry)

Un Dio infinito dovrebbe essere in grado di proteggere se stesso, senza fare partnership con legislazioni statali.
(Robert Ingersoll)

C’è chi crede nella religione e chi invece religiosamente crede nel non crederci.
(Oliviero Toscani)

In origine tutto ciò che era sociale era religioso; i due termini erano sinonimi. In seguito le funzioni politiche, economiche, scientifiche si sono rese indipendenti dalla religione, assumendo un carattere temporale sempre più accentuato.
(Emile Durkheim)